Le CTE

 

Le Tecnologie Emergenti

Il 5G rappresenta una piattaforma abilitante per un'ampia gamma di applicazioni e servizi avanzati, contribuendo a rivoluzionare il futuro delle comunicazioni... 

Scopri di più

 

Le Aree Tematiche

Con lo sviluppo delle reti mobili di nuova generazione 5G, l’utilizzo della tecnologia trova impiego diffusamente in vari ambiti applicativi. La flessibilità offerta...

Scopri di più

 

Ultime dalle CTE

Turning Goals into Actions – Research and Innovation for Climate Change Mitigation: le sfide ambientali promosse da CALLIOPE

19-06-2024

Si è svolto lo scorso 14 giugno presso la Cattedrale di San Cataldo di Taranto l’evento “Turnin

CTE Cagliari organizza il seminario "An introduction to the PyTorch deep learning framework"

18-06-2024

Il Deep Learning, un sottoinsieme del Machine Learning, funziona tramite le reti neurali, un process

CTE Genova | Cyber Sicurezza per tutti: protezione e formazione

17-06-2024

Mercoledì 19 giugno alle ore 17, ti aspettiamo presso la sede CTE Genova, negli spazi ex Stazione d

In Evidenza

Il MIMIT e le CTE

2023-09-11 17:12:15

Con delibera n. 61/2018 in data 25 Ottobre 2018 “Fondo sviluppo e coesione 2014-2020: Piano di inv

Le Case delle Tecnologie Emergenti

2023-09-11 16:48:22

Le Case delle Tecnologie Emergenti (CTE) costituiscono dei centri di ricerca, sperimentazione e tras

News istituzionali

Innovation Roadshow 2024: 27 e 28 giugno nuova tappa alla CTE Infiniti Mondi di Napoli

20-06-2024

Si terrà il 27 e 28 giugno, presso la Mostra d’Oltremare di Napoli, la quarta tappa dell’Innova

We Make Future: il Viceministro Valentini al Padiglione delle Case delle tecnologie emergenti

18-06-2024

Oltre 600 espositori e più di 3mila tra startup e stakeholder dell'open innovation si sono riuniti

ReportagePA: online la puntata dedicata a Calliope, la Casa delle tecnologie emergenti di Taranto

17-06-2024

È online la prima puntata del ReportagePA dedicato alle Case delle Tecnologie Emergenti (CTE). Pro

Vicemin Valentini Corner CTEIl Viceministro delle Imprese e del Made in Italy, Valentino Valentini, a Parigi per l'inaugurazione del Salone VivaTech, la più grande fiera europea dedicata all’innovazione tecnologica, alle startup e agli investitori, in programma nella capitale francese dal 22 al 25 maggio, al polo Paris Expo Porte de Versailles.

Al VivaTech il viceministro Valentini ha visitato lo stand MIMIT dedicato alle Case delle Tecnologie Emergenti (CTE) e si è confrontato con i referenti CTE sulle progettualità in corso e future portate avanti dalle singole Case. Prima la visita al padiglione ICE, coordinato dall’Ambasciata d’Italia a Parigi che ha ospitato oltre 80 startup italiane presenti. 

"Come diceva Albert Eistein 'la curiosità è più importante della conoscenza'. Oggi siamo in presenza di una ondata tecnologica, quella dell'Intelligenza artificiale. L'IA è già presente nella nostra vita, non possiamo fermarla ma, anzi, dobbiamo favorire una democratizzazione della tecnologia. É un'opportunità per aumentare la produttività, migliorando il processo produttivo e creando una circolarità". Ha commentato il vice ministro delle Imprese e del Made in Italy, Valentino Valentini.

"L’innovazione - ha sottolineato a margine della visita - è la chiave di ogni processo di sviluppo economico, industriale e sociale di successo. Le startup qui rappresentate ne sono un esempio, così come le Case delle Tecnologie Emergenti, che giocano un ruolo importante nel favorire e diffondere l’innovazione. Credo profondamente nell’ecosistema italiano e nella capacità delle startup e di tutte le PMI di innovarsi e di rendere più competitivo il nostro sistema industriale, e più attrattivo il Sistema Paese".

"La transizione digitale - ha aggiunto il viceministro - è una sfida che non possiamo perdere. Non è un caso che abbia assunto la presidenza della Digital For SMEs Global Initiative, iniziativa promossa in seno all’OCSE, proprio qui a Parigi, che mira a creare le condizioni per lo scambio di conoscenze e best practices tra istituzioni, startup, PMI e grandi player dell’innovazione digitale. Ma per innovare non basta la genialità, servono energie, competenze e soprattutto risorse e posso garantire che PMI, startup, trasferimento tecnologico e innovazione sono al centro dell’agenda di Governo".

La presenza al Vivatech è stata una grande occasione di networking per le Case che hanno avuto modo di conoscere la competizione nel mercato internazionale, creare nuovi contatti ed individuare potenziali partner a livello internazionale. 

L'ottava edizione del Vivatech ha registrato 165,000 visitatori da tutto il mondo, 2 miliardi di persone raggiunte sui social network, più di 13,500 startups hanno avuto l'opportunità di rafforzare le loro relazioni di business con altre società in oltre 25 settori di attività e di incontrare più di 2000 investitori e fondi di investimento. Sono state registrate oltre 400,000 connessioni di business nell'app Vivatech e 6,5 milioni di visitatori delle VivaTech news.