WCEE2024La Casa delle Tecnologie Emergenti dell’Aquila, SICURA, ha supportato, insieme al Comune e all’Università degli Studi dell’Aquila, la partecipazione dell’Ufficio Speciale della Ricostruzione dell’Aquila alla 18ª edizione della World Conference on Earthquake Engineering (WCEE2024), la conferenza internazionale sull’Ingegneria Sismica che si è svolta a Milano dal 30 al 5 luglio.

Con circa 4.000 partecipanti da oltre 100 nazioni, l’evento ha rappresentato un’occasione di condivisione di conoscenze, innovazioni e tecnologie avanzate per affrontare le sfide emergenti e per sensibilizzare l’opinione pubblica verso le tematiche dell’ingegneria sismica. In particolare, la partecipazione della CTE Sicura, a supporto dell’esperienza della città dell’Aquila, testimonia l’importanza che hanno le tecnologie emergenti per la mitigazione dei disastri.

Gli esempi di ricostruzione mostrati attraverso strumenti di Realtà Aumentata sono la dimostrazione del grande lavoro svolto in questi anni a L’Aquila, modello di ricostruzione e resilienza. Un’attività di ricostruzione, tutela e ammodernamento lunga e complessa, che ha visto l’impegno e il contributo di tanti attori.

Il Comune dell’Aquila e l’Università degli Studi dell’Aquila hanno rappresentato il Progetto della CTE SICURA, finalizzato a sostenere lo sviluppo di nuovi modelli di business, abilitati dal 5G, relativi al tema della sicurezza delle infrastrutture, dell’ambiente e delle città, mediante l’impiego di soluzioni basate su internet delle cose, intelligenza artificiale e con specifica attenzione al tema della cyber security.

Il progetto è finanziato dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy e supportato da un partenariato composto, oltre che dal Comune, in qualità di soggetto capofila, dall’Università degli Studi dell’Aquila, da GSSI – Gran Sasso Science Institute, ZIRC-ZTE Italia Innovation and Research Centre, ITC-CNR – Istituto per le Tecnologie della Costruzione e CUEIM – Consorzio Universitario di Economia Industriale e Manageriale.

Per maggiori informazioni sull’evento è possibile consultare il sito ufficiale World Conference in Earthquake Engineering.